Intervista a Lorenzo Marzocca

Categoria: News | Tags: Lorenzo Marzocca

Lorenzo Marzocca

Oggi vi presentiamo, in esclusiva, la vita di un surfer romano che dalla città, quando può, scappa per inseguire la sua passione, il surf ed il mare. benvenuto a Lorenzo Marzocca.

 

Oltre ad essere il protagonista di Fluendo, Lorenzo Marzocca è?

Ho 25 anni , vivo a Roma ma sono molto legato affettivamente ad Ostia. Dopo la laurea in “Lettere, Musica e Spettacolo”, mi sto specializzando in “editing video”, cercando di far convivere studio, lavoro e surf.

Cosa ha rappresentato questo video per te? 

Da quando è stato ideato ad oggi, Fluendo per me ha sempre lo stesso significato: è la mia vita. Svegliarsi a Roma, in mezzo a persone che ti guardano strano (giustamente!) perché esci di casa con una tavola, cercare la via di fuga più congeniale per andare a sfogare una passione che per la maggior parte dei giorni dell′anno sembra essere più un′illusione, una fantasia, piuttosto che uno sport.

Hai in cantiere qualche altro progetto?

In cantiere ce ne sono parecchi, tra i quali un paio davvero validi a mio parere, ma non credo abbia senso svelarli ora. A breve faremo uscire un reportage video del viaggio in Sri Lanka di questo inverno, probabilmente si configurerà come una serie di piccoli “web-episodes”.

Il surf è più presente al nord, al centro,al sud o nelle Isole?

Se intendiamo il “surf” come presenza di spot validi, credo che le isole vincano su tutti (sia a livello di qualità che di quantità). Se poi si parla di numero di praticanti, credo che il centro-nord sia la zona in un cui il surf sia riuscito a svilupparsi di più anche fuori dall′acqua.

Quanto ti è costato girare per Roma in muta e poi buttarti nelle “limpide acque” del Tevere?

In tutta sincerità: nulla. Quando sai che stai dando forma in maniera decente a quella che era solo un′idea, è davvero una bella sensazione. L′idea del Tevere in particolare l′ho sempre ritenuta fondamentale per lo svolgimento del video...quindi un po′ di amuchina e via!

Tra breve ripartirà il campionato top44, hai mai pensato di prender parte al circuito Nazionale?

Ci ho pensato qualche volta, soprattutto dopo che mi sono accorto che molte persone che vi prendono parte sono più o meno al mio stesso livello. Il problema è che al momento non potrei mirare a vincere un evento, vista l′abilità delle nuove leve ( D′Amico, Bonomelli, Morri, Piu e altri) che hanno un′ottima preparazione dovuta quasi sempre ad un allenamento che dura in certi casi tutto l′anno. E in fondo è anche meglio così: tutte le volte che vai in acqua, anche da solo, cerchi di spingere i tuoi limiti, ingaggi una piccola competizione tra te, il tuo corpo e il mare. Ed è solo quando senti di vincere quella sfida che puoi pensare di gareggiare contro altri atleti, altrimenti la sfiducia avrà sempre la meglio in una situazione agonistica. Personalmente, penso di essere ancora lontano da quel tipo di serenità nei confronti del mio modo di surfare.

Sponsor?

Mai avuto.

Gli spot dove sei solito surfare?

Da Anzio a Civitavecchia, a seconda delle condizioni. Ostia è il mio homespot, dove ho iniziato e mi sento più a mio agio, ma negli ultimi anni ha subito un calo verticale per quanto riguarda le giornate surfabili. Dopo i diversi lavori di ripascimento attuati sulla costa, non si sono creati spot validi lì dove ne sono stati distrutti, e la comunità di surfisti residenti ha iniziato a vagare per il Lazio.

Come hai accolto la vittoria di Fluendo nella categoria Best Video Profile?

Grande soddisfazione, ma non sono a conoscenza dei video che hanno partecipato alla selezione e dei criteri utilizzati.

Surfisti italiani a cui ti ispiri?

Massimiliano Pavone per la velocità, la precisione e la potenza. Robertino D′Amico per la tecnica.

Ringraziamenti?

Ci terrei a ringraziare prima di tutti Matteo Bartoli e Paolo De Bonis, gli altri 2 DMK, senza i quali probabilmente non staremmo qui a parlare. Poi la nostra combriccola di scalmanati ostiensi, ed infine TheSaltyDog. E naturalmente voi di Mediterranean Surf Culture!

 

Intervista a cura di: Filippo Tocca 

Lorenzo Marzocca 

Lorenzo Marzocca 

Lorenzo Marzocca 


 

 

 

 

Commenti:

Sei già un utente registrato alla Community di Surf Culture? Effettua il login per commentare questo post.

Effettua il Login

Se non sei un utente registrato ISCRIVITI alla nostra Community.

SURFCULTURE DIGITAL MAGAZINE - VOLUME 18 Digital Magazine - Surf Culture - Vol.17 Digital Magazine - SurfCuture - Vol.16 Digital Magazine 15
Digital Magazine 14 Digital Magazine 13 Digital Magazine 12 Digital Magazine 11
Digital Magazine 10 Digital Magazine 9 Digital Magazine 8 Digital Magazine 7
Digital Magazine 6 Digital Magazine 5 Digital Magazine 4 Digital Magazine 3
Digital Magazine 2 Digital Magazine 1